OMEOPATIA

si riceve su appuntamento TEL. 0481 630639 - CELL. 368 3466177

Blog

Come mai la confezione dei rimedi omeopatici non riporta la composizione, le indicazioni, ecc.?

Pubblicato il 11 maggio 2016 alle 19.25


Innanzitutto c'è da dire che la denominazione stessa del rimedio è la sua composizione. Mi spiego: quando leggiamo sulla confezione, per esempio, "LYCOPODIUM CLAVATUM 30CH", vuol dire che quel rimedio è stato ottenuto proprio dalla sostanza 'Lycopodium clavatum' (Licopodio), portata alla diluizione 30a Centesimale Hahnemanniana (30CH). Non c'è altro da cercare. La composizione è proprio lì in bella vista.

Secondo, le indicazioni. Come ho già accennato altrove, in omeopatia non esistono le specifiche indicazioni a cui siamo stati abituati dalla medicina convenzionale. Questo perché un rimedio viene scelto e prescritto non secondo la definizione della patologia del paziente, ma piuttosto secondo le peculiarità con cui lo stesso paziente manifesta i sintomi. Quindi non avrebbe molto senso un elenco di tutte le malattie che un certo rimedio può curare, e non risulterebbe né pratico né utile allegare ad ogni confezione i sintomi caratteristici del rimedio (che a volte possono occupare un intero volumetto)

Categorie: Nessuna